fbpx

Trend di mercato: cosa sono, come trovarli

Trend di Mercato: cosa sono e come trovarli

Trend di mercato: sono da trovare, da “cavalcare”, da sfruttare per migliorare la strategia di marketing. Ma come si trovano, come si analizzano e come si utilizzano all’interno di una strategia di marketing? Attraverso l’analisi strategica li scoviamo e decidiamo quali utilizzare e in che modo inserirli nella comunicazione.

Cominciamo a spiegare quale sia la definizione di trend e insieme scopriamo con quali strumenti li possiamo scovare e come dobbiamo leggere i dati che gli strumenti ci restituiscono

Che cosa s’intende per trend?

Il trend è una parola inglese che ormai è entrata nel linguaggio comune anche in Italiano. La utilizziamo in modo abbastanza naturale nella versione inglese anche se in versione italiana potrebbe essere associata alla parola tendenza“, in poche parole si tratta di una parola che viene utilizzata nell’ambito economico per identificare un movimento del mercato al rialzo o al ribasso in modo costante.

Quindi essendo un dato che un inizio e una fine determinata è necessario scovarli per sfruttarli nel momento esatto in cui possono dare benefici. Il timing corretto in alcuni casi è davvero fondamentale.

Come individuare un trend di mercato?

Cerchiamo di capire in quali luoghi possiamo andare a scovare un trend che ci possa fornire delle indicazioni per attuare una strategia.

Ci sono molti strumenti che possono indicarci la “retta via” e che possiamo utilizzare in modo combinato: nella nostra esperienza qui a Limone, abbiamo testato molti tool e abbiamo verificato che tool diversi, ma legati allo stesso ambito, quindi con la stessa finalità, spesso lavorano in modo diverso e forniscono dati differenti proprio perchè interpretano ed elaborano i dati in modo differente.

Quindi quali sono i tool migliori?

Qui a Limone abbiamo l’abitudine di non precluderci nessuna possibilità e quindi usiamo tutto quello che conosciamo, raccogliamo i risultati che ciascun tool ci fornisce e li misceliamo per ottenere un panorama completo.

Ecco qualche tool per capire le tendenze si mercato

Google trends

Google Trends è completamente gratuito, offerto da Google, permette di ususfruire di tutti i dati che il motore di ricerca riesce ad immagazzinare e catalogare per ogni singola ricerca che viene effettuata dagli utenti in ogni momento nella propria barra di ricerca.

Ne abbiamo parlato anche in reel che abbiamo pubblicato su Instagram (a proposito: ci segui già vero?)

Vuoi vedere un semplice esempio di tendenza di mercato al rialzo? Usiamo Google Trends e facciamo un esempio molto semplice.

Sappiamo ormai tutti che i cioccolatini nel periodo natalizio non possono mancare, ma questo lo sa anche Google che ce lo indica chiaramente con una linea continua che rappresenta il dato reale e consolidato e con una linea tratteggiata che ci indica che la tendenza è decisamente in crescita

Considerato che Google è il motore di ricerca più utilizzato al mondo per fare ricerche e che sulla sua barra di ricerca vengono effettuate 3.9 miliardi di ricerche al giorno (Fonte: Internet Live Stats) direi che sono dati che possiamo decisamente prendere come certi.

Semrush

Semrush è un tool a pagamento, ha anche un versione free che consente di fare poche ricerche al giorno, ma anche qui hai una barra temporale che ti consente di verificare quando un termine di ricerca diventa una tendenza.

Prendiamo l’esempio del cioccolatino e vediamo cosa ci restituisce questo strumento

trend di mercato

Qui abbiamo scoperto che esiste una vera e propria tendenza di mercato con i cioccolatini a dicembre: i cioccolatini fatti in casa.

Lo vediamo dalla crescita di quel piccolo grafico che vediamo accanto al volume di ricerca.

Su questo dato è necessario fare delle valutazione rapportando l’informazione al mercato vero e proprio su cui stiamo facendo ricerca, ma di sicuro se operiamo nel mondo del food o nel mondo del cioccolato un bel tutorial per prepare i cioccolatini in casa è il modo giusto per “cavalcare” questo trend.

Perchè, in fin dei conti, cosa significa cavalcare un trend di mercato? Semplicemente trovare cosa le persone cercano per poter offrire loro risposte pertinenti.

Esattamente l‘intento che abbiamo quando facciamo una ricerca di mercato.

Pinterest trends

Pinterest è il paese dei balocchi delle tendenze, in generale.

Fino a poco più di due mesi fa le tendenze erano consultabili solo sul mercato americano, ma anche in questo caso erano informazioni molto utili ed interessanti, forse un pochino più complesse da convertire, ma molto interessanti.

Perché più difficili da convertire? Perché quando si tratta di Paesi stranieri rispetto a quello in cui stiamo facendo la ricerca, a volte gli intenti di ricerca e anche le definizioni, i modi di dire, le parole usate possono essere leggermente diversi. 

Ma a discapito di questo piccolo impiccio di Pinterest Trends teniamo in considerazione che molto spesso, per alcune tipologie di mercato, il mercato USA è un precursone e quindi la tendenza che ora troviamo negli Stati Uniti fra qualche mese la troveremo anche in Italia. (o altri paesi)

Ma, ci sono state evoluzioni anche in Pinterest Trends: negli ultimi mesi è uscita la versione anche in Italiano che permette di verificare esattamente le tendenze di mercato anche nel nostro Paese e con la nostra lingua, ma, un consiglio: un’occhiata ai trend USA dalla ugualmente, nel mercato italiano potrebbe non essere ancora presente quello che invece ti ispirerà dal mercato americano.

Tendenza di mercato

Ma quante cose interessanti si vedono in Pinterest trends? Leggiamo i dati.

Il periodo di riferimento di riferisce ad un mese precedente, ma si vede chiaramente che la tendenza sui cioccolatini fatti in casa è in crescita.

Un altro trend di mercato che risulta da questa ricerca e che fino ad ora non avevamo ancora visto è quello della torta di cioccolatini Kinder.

Ma non è finita qui: tra le tendenze correlate troviamo altre idee da sfruttare

  • Torte di compleanno bellissime
  • Torte eleganti
  • Dolci di Natale

L’ultima era decisamente intuibile, ma fino a questa fase non lo avevamo ancora trovato scritto nero su bianco.

Ti invito a provare Pinterest Trends e a vedere cos’altro può offrirti questo strumento rispetto alle tendenze: dati demografici di chi fa le ricerche e anche i contenuti più popolari in modo da vedere che tipo di visual potrebbe avere maggiore appeal.

Andiamo a vedere cosa succede nel mondo Youtube 

Youtube Trends

I dati restituiti da Youtube trends sono decisamente diversi rispetto a quanto abbiamo visto fino ad ora: sono limitati a 4 aree e non ti consentono di fare ricerche a di verificare in questo momento quali siano le tendenze che funzionano sulla piattaforma:

  • ora
  • musica
  • cinema
  • giochi
Trend di mercato su youtube

Visto che stiamo cercando tendenze non scartiamo a priori la possibilità di trovare un’ispirazione anche in questa piattaforma, ma in alternativa ti consiglio di usare Google trends che ti permette di fare ricerche oltre che su Google (motore di ricerca) anche su Youtube (che è sempre di proprietà di Google)

Treendly

Treendly è uno strumento freemium, si possono eseguire alcune ricerce in modo gratuito e ti restituisce i topic trend un po’ come fa Google Trends, ma in più ti fa vedere anche dove si parla di quel topic in particolare in modo che tu possa andare ad approfondire la conversazione.

tendenza di mercato su treendly
tendenza di mercato con treendly

Come vedi qui sopra abbiamo trovato un altro trend ancora quello dei calendari dell’avvento.

Come capire i trend di mercato

Non tutto quello che gli strumenti ci restituiscono sono però dati buoni che possono essere utilizzati per trarre delle conclusioni strategiche e in modo da completare la nostra analisi di mercato, dobbiamo verificare quali dati siano contestualizzabili con la nostra ricerca e quali trend siano davvero utili per il nostro mercato e il nostro prodotto.

Come vedi nello screenshot qui sotto una delle conversazioni che abbiamo trovato in Treendly ha un carattere completamente diverso.

Trend di mercato: contesto

Si parla di cioccolatini con alcool e di gravidanza.

Il mio consiglio è di non prendere tutti i dati risultanti come oro colato ma andare comunque a leggere tutte le fonti in modo da essere sicuri di non aver “inciampato” in un ulteriore trend che potrebbe essere un trend di nicchia molto profeittevole come questo qui sopra.

Dopo aver comunque raccolto tutti i dati è arrivato il momento di fare delle valutazioni sulle tendenze raccolte:

Come si sviluppa la tendenza?

Valuta se la curva, sia in crescita che in diminuzione sia una curva costante, crescente, decrescente, esponeziale, lineare. Cerca di capire che cosa può rappresentare il movimento della curva del trend

Come possiamo valutare il trend il base alla stagionalità?

Valuta la stagionalità e cerca di capire se è un trend che si ripete in modo ciclico, se ha dei periodi in cui la curva crescente o decrescente, si attiva e se questo movimento si ripete con una ciclicità oppure in modo casuale. Ricordati che per fare questo tipo di valutazione è necessario allagare l’intervallo di tempo che si va a studiare: un anno solo solitamente non basta per poter fare delle valutazioni veramente efficaci relative alla stagionalità

Un esempio che faccio sempre nel caso della stagionalità è “hotel a Riccione” la stagionalità su un intevallo di tempo di 5 anni è molto evidente.

Nei trend di mercato è necessario analizzare anche il contesto

Come ho già detto sopra, il contesto è davvero importante per non andare a “sporcare” la nostra analisi strategica con dei dati che non servono a nulla (e che, te lo dico per esperienza, annoiano anche il cliente che deve ascoltare la tua presentazione). Analizzare il contesto significa valutare se il trend è applicabile esattamente al prodotto o al servizio che che abbiamo. In questo caso comparare i dati trovati con quello che i nostri competitor comunicano nei loro canali ci aiuta a capire se il trend ci appartiene e può essere cavalcato.

Nei trend di mercato possiamo trovare anche delle anomalie

A volte capita che ci siano delle anomalie, l’anomalia può essere data da un trend che pare essere un trend ma in realtà è solo un picco che interessa una giornata unica e che quindi ai fini delle nostre ricerche non riveste tutto quell’interesse che a prima vista potrebbe sembrare.

Un esempio eclatante di una anomalia, che non attualmente non è un trend è questo

Fare il pane in casa quando c’è stato il lockdown è diventato un picco che va valutato come periodo a se stante e non ci fornisce informazioni ora, ce le poteva dare in qurl momento.

Un altro esempio è anche questo

I mondiali del Qatar, possono sembrare un trend, lo sono in questo breve, brevissimo periodo ma non possono essere un’indicazione di una necessità espressa dagli utenti che continuerà ad esistere. Questa è un anomalia che a breve rientrerà nei propri “ranghi” anzi, probabilmente scomparirà proprio.

Ci sono molti atri strumenti che ci possono aiutare nella ricerca e nell’intercettazione dei trend, la cosa importante però è che dopo aver raccolto i dati è necessario usare la testa per analizzare tutto quanto raccolto e cercare di intepretarlo nel modo più analitico possibile.

Quello dell’individuazione dei trend di mercato è solo un piccolo step che è necesario fare per completare un’analisi di mercato che porti ad una strategia che possa andare ad intercettare trend e che porti a costruire una strategia che sia davvero efficace.

Che dici? Me lo merito un cioccolatino adesso?

Se pensi che Limone Thinking Digital possa aiutarti a strutturare una crescita del tuo business prenota una call conoscitiva.

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Email
Twitter
Torna su